Archivi categoria: Teatro Argentina

Incontro al Teatro Argentina – 13 ottobre 2021

Cari amici,

finalmente riprendiamo i nostri appuntamenti all’Argentina!

E allora per festeggiare questa ripresa, che avverrà

mercoledì 13 ottobre, ore 16, alla Sala Squarzina del teatro Argentina,

abbiamo pensato di dedicare questo primo incontro a un confronto tra i due massimi poeti in romanesco, Belli e Trilussa (di cui quest’anno ricorre il 150esimo della nascita), per verificarne caratteristiche e differenze:

“Noi pe ggrazzia de Ddio semo Romani”

Giuseppe Gioachino Belli e Trilussa: poesie a confronto

Con l’occasione vi presenteremo le nostre iniziative e le nuove pubblicazioni.

Vi aspettiamo!

Il Presidente del Centro Studi Giuseppe Gioachino Belli

Marcello Teodonio

***

CENTRO STUDI GIUSEPPE GIOACHINO BELLI
In collaborazione con Teatro di Roma – Teatro Nazionale

IL 996 DA ROMA ALL’EUROPA

a cura di Marcello Teodonio

Marcello Teodonio

 

“Noi pe ggrazzia de Ddio semo Romani”

Giuseppe Gioachino Belli e Trilussa: poesie a confronto

letture di Stefano Messina e Maurizio Mosetti

mercoledì 13 ottobre 2021, ore 16,00

sala Squarzina teatro Argentina

 

ingresso consentito nel limite di 70 posti
per prenotarsi cliccare sul link https://forms.gle/T7MGd11rXKxvhz616;
è consentita una prenotazione per ciascun partecipante GREEN PASS OBBLIGATORIO da esibire all’ingresso;
coloro che non fossero in possesso di certificazione verde Covid-19 non avranno accesso alla sala;
per maggiori informazioni consulta le linee guida del Teatro di Roma.

Incontro al Teatro Argentina – 18 febbraio 2020

Cari amici,

eccoci al secondo dei nostri incontri per il 2020 al teatro Argentina.

Stavolta parleremo dei rapporti tra lettere e sonetti di Belli, con l’analisi, e soprattutto con l’ascolto, di come le due scritture, quella in prosa (in dialetto e in italiano) delle lettere e quella in poesia dei sonetti, siano tra loro unite da corrispondenze e sintonie.

A leggere i testi di Belli sarà il nostro Angelo Maggi.

Vi aspettiamo!

Marcello Teodonio

*******

CENTRO STUDI GIUSEPPE GIOACHINO BELLI

In collaborazione con Teatro di Roma – Teatro Nazionale

 

IL 996 DA ROMA ALL’EUROPA

a cura di Marcello Teodonio

 

Marcello Teodonio

“Duncue viecce si ce vòi vienì”

Corrispondenze linguistiche e tematiche tra le lettere e i sonetti di Belli

con Angelo Maggi

martedì 18 febbraio 2020, ore 17,00

Teatro Argentina – Sala Squarzina

 

 

ingresso libero fino ad esaurimento dei posti

Incontro al Teatro Argentina – 21 gennaio 2020

Cari amici,

riprendiamo i nostri incontri mensili al teatro Argentina. E il primo incontro si svolgerà martedì prossimo, 21 gennaio, alle ore 17, con un intervento di Laura Biancini sulle lettere di Belli, e in particolare come le lettere, le lettere sue e delle sue interlocutrici, possono diventare quasi un testo teatrale. E infatti a interpretarle ci saranno due nostri amici, due grandi attori delle scene del teatro contemporaneo, Annalisa Di Nola e Stefano Messina.

A questo primo incontro ne seguiranno altri, uno al mese, che riprenderanno poi da ottobre a dicembre. Durante l’anno poi il nostro Centro Studi svolgerà ben quattro convegni di studio:

  • a maggio sui poeti cantabraccio (con esibizione di poeti di ottave all’Istituto Nazionale di Studi Romani all’Aventino);
  • a settembre, sulla ricorrenza del 20 settembre e dei 150 anni di Roma capitale;
  • a novembre sulla figura del pittore romano Guglielmo Ianni, nipote di Belli e autore della prima biografia del nostro: il convegno lo svolgeremo a Palazzo Merulana, nel museo che accoglie alcuni quadri di Ianni;
  • sulla ricorrenza dei 70 anni dalla morte di Trilussa.

In ognuna di queste manifestazioni il momento della interpretazione e della lettura sarà centrale, in particolare, ovviamente, intorno alla figura di Trilussa cui dedicheremo molti incontri (tra cui quello nostro consueto del 7 settembre), all’Argentina, al Museo di S. Egidio, e speriamo anche in piazza davanti al suo monumento a Trastevere.

Come vedete dunque si tratta di un anno di grande intensità, che noi come al solito siamo ben lieti di proporvi, fedeli sempre a quello che ci unisce, e cioè l’amore per la poesia, per la nostra città, e ovviamente per il nostro “Belli immortale”.

Quest’anno poi il nostro Centro deve affrontare un momento formale importante, e cioè la trasformazione in Ente del Terzo Settore (un passaggio obbligatorio), con la conseguente necessità di cambiare il nostro statuto: e l’operazione, come capite, prevede costi piuttosto alti.

Vi rivolgiamo dunque un fervido appello per collaborare con noi in maniera fattiva a tutte queste operazioni, chiedendovi un contributo volontario di 50 euro per il 2020, a fronte del quale vi lasceremo regolare ricevuta (l’erogazione sarà detraibile nella dichiarazione dei redditi solo se pagate con assegno, bonifico, bollettino postale, con la causale: “erogazione liberale a sostegno delle attività del Centro Studi Giuseppe Gioachino Belli”), un tesserino con il quale potrete usufruire di vantaggiosi sconti sui biglietti del teatro Argentina, e avere l’abbonamento alla nostra rivista con il 50% di sconto (30 euro anziché 60).

Grazie per tutto quello che farete con noi e per noi.

Il Presidente del Centro Studi Giuseppe Gioachino Belli

Marcello Teodonio

*****

CENTRO STUDI GIUSEPPE GIOACHINO BELLI

In collaborazione con Teatro di Roma – Teatro Nazionale

 IL 996 DA ROMA ALL’EUROPA

a cura di Marcello Teodonio

 Laura Biancini

“Tua Cicia”

Suggestioni drammaturgiche nella corrispondenza di Belli

con Anna Lisa Di Nola e Stefano Messina

 

martedì 21 gennaio 2020, ore 17,00

Teatro Argentina – Sala Squarzina

*****

 

Convegno di studi sull’Epistolario di Giuseppe Gioachino Belli – 27 novembre 2019, 21 gennaio e 18 febbraio 2020

Cari amici,

in occasione dell’uscita dell’Epistolario (1814-1837) di Belli, a cura di Davide Pettinicchio (Macerata, Quodlibet, 2019), il Centro Studi Giuseppe Gioachino Belli propone un convegno di studi articolato in tre incontri dedicati alle lettere belliane e alle prospettive di ricerca aperte dalla scrittura epistolare ottocentesca.

Il primo incontro si svolgerà mercoledì 27 novembre alle ore 17 presso la Biblioteca Nazionale Centrale di Roma.

Gli altri due si terranno al teatro Argentina il 21 gennaio e il 20 febbraio 2020.

Vi aspettiamo!

 

Il Presidente del Centro Studi Giuseppe Gioachino Belli

prof. Marcello Teodonio

 

*******

Centro Studi Giuseppe Gioachino Belli

Biblioteca Nazionale Centrale di Roma

Teatro Argentina

 

CONVEGNO DI STUDI

“Mio caro Checco, ti scrivo ma non so quello che ti dirò”

L’epistolario di Giuseppe Gioachino Belli

 

27 novembre 2019

ore 17-19

Biblioteca Nazionale Centrale di Roma

  1. Giulio Vaccaro, “Mi confermo vostro affezionatissimo”. Scritture epistolari nell’Ottocento romano
  2. Marcello Teodonio, Le lettere come fonte della vita di Belli
  3. Eugenio Ragni, Le lettere di Belli come testo letterario
  4. Davide Pettinicchio, “Bellino mio”. Le lettere del conte Francesco Maria Torricelli

 

21 gennaio 2020

ore 17

Teatro Argentina

  1. Laura Biancini, Le lettere di Belli come testi da lettura scenica

 

18 febbraio 2020

ore 17

Teatro Argentina

  1. Rita Fresu, Belli epistolografo: dalla lingua letteraria alla lingua comune
  2. Leonardo Lattarulo, Le lettere come laboratorio dei sonetti

*******

Scheda del volume

Giuseppe Gioachino Belli, Epistolario (1814-1837), a c. di Davide Pettinicchio, Macerata, Quodlibet, 2019

– 1300 pagine;

– 597 lettere di Belli, di cui 150 completamente inedite;

– le lettere sono presentate in edizione critica;

– sono riportate anche, in forma completa o parziale, circa 500 lettere dei circa 100 corrispondenti;

– di tutte queste lettere, di Belli e dei suoi corrispondenti, si è lavorato sugli originali;

– il lavoro di ricerca si è svolto a Roma (Biblioteca Nazionale Centrale; Archivio Storico della Banca Unicredit; Archivio di Stato; Biblioteca Apostolica Vaticana; Biblioteca Museo Teatrale Siae), Bologna (Biblioteca Comunale dell’Archiginnasio), Firenze (Biblioteca Nazionale Centrale), Forlì (Biblioteca Comunale Aurelio Saffi), Fano (Biblioteca Federiciana), Fossombrone (Biblioteca Civica Passionei), Pesaro (Biblioteca Oliveriana), Macerata (Biblioteca Comunale Mozzi Borgetti), Spoleto (Archivio di Stato);

– è stato inoltre possibile visionare i documenti custoditi negli archivi privati degli eredi di Belli, di Amalia Bettini e di Antonio Lazzarini.

 

Incontro al Teatro Argentina – 15 novembre 2019

Cari amici,

continuiamo le nostre buone abitudini con un incontro al Teatro Argentina dedicato a una figura che ha ispirato il nostro Belli e un suo amico, Gaetano Donizetti: il ciarlatano. All’incontro parteciperanno il maestro Aurelio Canonici, che ci farà entrare dentro il laboratorio dell’Elisir d’amore, anche con ascolti dell’opera, e Stefano Messina, che interpreterà sonetti e brani di un testo teatrale di Belli: Il Ciarlatano, appunto.

Sarà dunque un pomeriggio di buona musica e buona letteratura, accompagnati da grandi protagonisti dello spettacolo e della cultura italiani.

Vi aspettiamo numerosi, anche perché dobbiamo parlarvi dei prossimi eventi del nostro Centro Studi.

Marcello Teodonio

*******

 CENTRO STUDI GIUSEPPE GIOACHINO BELLI

In collaborazione con Teatro di Roma – Teatro Nazionale

 

IL 996 DA ROMA ALL’EUROPA

a cura di Marcello Teodonio

Aurelio Canonici

Gambalunga e Dulcamara – I ciarlatani di Giuseppe Gioachino Belli e di Gaetano Donizetti

letture di Stefano Messina

 

in collaborazione con l’Associazione Culturale “Musica e Sofia”

 

venerdì  15 novembre 2019, ore 17,00

Teatro Argentina – Sala Squarzina

Incontro al Teatro Argentina – 24 maggio 2019

Cari amici,

Padre Pietro Pirri (1881-1969) è stato uno studioso gesuita che si è interessato a molti argomenti: architettura gesuitica, massoneria, rapporti Stato-Chiesa nell’Ottocento, in particolare sulla Questione romana, arte minore umbra, ecc… Tra le sue varie pubblicazioni figura anche la cura alla prima edizione della Battaglia del Pian Perduto, un poemetto eroicomico in ottave in dialetto umbro-marchigiano su uno scontro armato tra Norcini e Vissani avvenuto il 20 luglio 1522. Nell’incontro che faremo il 24 maggio al teatro Argentina, alle ore 17, il testo sarà spiegato dal nostro socio Elio Di Michele e da Egildo Spada, e interpretato dal nostro Maurizio Mosetti.

Vi preannunciamo anche che il nostro prossimo incontro si svolgerà giovedì 30 maggio alle ore 16 alla Biblioteca di storia moderna e contemporanea, via Caetani 32, dove parleremo della Repubblica Romana, di cui quest’anno si celebra il 170esimo anniversario.

Un caro saluto a tutti

MarcelloTeodonio

Incontro al Teatro Argentina – 11 dicembre 2018

Cari amici,

martedì 11 dicembre, alle ore 17, alla sala Squarzina del teatro Argentina, per i nostri incontri ci sarà la presentazione del libro di Elena Polidori Amatrice non c’è più. Ma c’è ancora (Neri Pozza, 2018). Si tratta di una ricostruzione in presa diretta degli eventi legati al terribile terremoto avvenuto ad Amatrice nella notte del 24 agosto 2016. 

Il libro prende le mosse dalla citazione di un testo (ancora oggi inedito) di Giuseppe Gioachino Belli, il quale intorno al 1820 aveva trascritto una serenata ascoltata appunto ad Amatrice. 

Il libro sarà in vendita, e si ricordi che il ricavato sarà devoluto per la ricostruzione di Amatrice. 

A parlarne saranno l’autrice, Elena Polidori, e il nostro Enrico Meloni, che ci parlerà del valore di questo testo belliano. 

Vi aspettiamo! 

Marcello Teodonio 

*******

CENTRO STUDI GIUSEPPE GIOACHINO BELLI

IL 996 DA ROMA ALL’EUROPA a cura di Marcello Teodonio

 

presentazione del libro

Amatrice non c’è più. Ma c’è ancora

di Elena Polidori, Neri Pozza, 2018

 

ne parlano 

Enrico Meloni: Giuseppe Gioachino Belli “amatriciano”

Elena Polidori: “Il vaso piegato”. Il terremoto di Amatrice

 

letture di Stefano Messina

 

martedì 11 dicembre 2018, ore 17,00

Teatro Argentina, largo di Torre Argentina 52

 

ingresso libero fino ad esaurimento posti

Incontro al Teatro Argentina – 21 novembre 2018

Cari amici,

vi ricordo l’appuntamento di dopodomani, mercoledì 21 novembre, alle ore 16, al teatro Argentina per l’incontro sulla presenza del tema della salute nel teatro e nei sonetti di Belli.

Vi aspettiamo!

Marcello Teodonio

 

*******

 

CENTRO STUDI GIUSEPPE GIOACHINO BELLI

IL 996 DA ROMA ALL’EUROPA

 

Medici e medicine nei testi di Giuseppe Gioachino Belli

 

Laura Biancini, Elisir e lattovari, ciarlatani e tra illustrissimi accademici nel teatro di Belli

Marcello Teodonio, La medicina nei sonetti di Belli

 

letture di Stefano Messina e Chiara Bonome

 

mercoledì 21 novembre 2018, ore 16,00

Teatro Argentina, largo di Torre Argentina 52

 

ingresso libero fino ad esaurimento posti

Incontro al Teatro Argentina – 16 maggio 2018

Cari amici,

eccoci al nostro incontro mensile al teatro Argentina.

Stavolta parliamo di Madonnelle, una presenza talmente diffusa a Roma che davvero si trovavano… a ‘ggni cantone.

A guidarci sarà Roberta Tucci, antropologa culturale ed etnomusicologa, profonda conoscitrice della cultura popolare italiana. Il nostro Angelo Maggi interpreterà i testi, di Belli e di altri.

A presto incontrarci, dunque!

Marcello Teodonio

*******

 

CENTRO STUDI GIUSEPPE GIOACHINO BELLI

IL 996 DA ROMA ALL’EUROPA

a cura di Marcello Teodonio

 

 

Roberta Tucci

Madonne a ‘ggni cantone 
Divagazioni etnografiche sulle Madonnelle a Roma

con Angelo Maggi

mercoledì 16 maggio 2018, ore 16,30
al Teatro Argentina, largo di Torre Argentina, 52
 
ingresso libero

 

Incontro al Teatro Argentina – 6 aprile 2018

Cari amici,

riprendono i nostri incontri all’Argentina.

Stavolta Laura Biancini ci accompagnerà dentro un percorso davvero originale dentro i sonetti di Belli (con qualche incontro anche con la grande letteratura europea): il mondo degli animali.

Sarà anche l’occasione, per chi non lo ha già fatto, di rinnovare l’abbonamento alla nostra rivista per il 2018.

A venerdì prossimo, dunque.

E buona Pasqua!

Marcello Teodonio

 *******

CENTRO STUDI GIUSEPPE GIOACHINO BELLI

IL 996 DA ROMA ALL’EUROPA

a cura di Marcello Teodonio

 

 

Laura Biancini

Quarche ccosa de bbestie e dd’animali

Cani, gatti, asini, uccelletti, bacherozzi, animali strani…

nei sonetti di Belli e in altri testi letterari

 

con Stefano Messina

 

venerdì aprile 2018, ore 17,00

al Teatro Argentina, largo di Torre Argentina 52

 

ingresso libero