Archivi categoria: News

Comunicazione da parte del Presidente Marcello Teodonio

Agli amici del Centro Studi Giuseppe Gioachino Belli

Roma 29 marzo 2020

Cari amici,
certo in questi momenti così intensi e complicati parlare del nostro Centro Studi pare quanto meno strano, o comunque anacronistico, e prima di decidere di rivolgerci a voi ci abbiamo molto riflettuto. Poi però ha prevalso un atteggiamento, non di banale “fiducia” che le cose passeranno e tutto riprenderà come prima (e stavolta questo “come prima” appare davvero piuttosto difficile), ma di dialogo e di coerenza con noi stessi, e perciò con voi tutti.
In momenti come questi, lo sappiamo, l’umanità dà il meglio e il peggio di sé stessa: impegno e indifferenza, egoismo e generosità, disperazione e consolazione. E allora cosa bisogna fare? Molto semplicemente (e “semplicemente” vuol dire tutto) il nostro dovere, quello che ci identifica e che ci muove, ci impegna e ci spinge al dialogo, al confronto, al rispetto, nella direzione cioè d’una più profonda e autentica presa di coscienza di noi e di chi ci circonda.
Per questo noi continuiamo a fare il nostro dovere, e crediamo che voi continuiate a dare fiducia e forza al nostro progetto, perché, se ovviamente le nostre più immediate iniziative (a partire da quella del 31 marzo all’Argentina) sono cancellate, altrettanto ovviamente stiamo lavorando a mantenere quelle già programmate, e altre, di cui sarete comunque tempestivamente informati.
Grazie a tutti, e… forza!

Il Presidente del Centro Studi Giuseppe Gioachino Belli Marcello Teodonio

Incontro al Teatro Argentina – 18 febbraio 2020

Cari amici,

eccoci al secondo dei nostri incontri per il 2020 al teatro Argentina.

Stavolta parleremo dei rapporti tra lettere e sonetti di Belli, con l’analisi, e soprattutto con l’ascolto, di come le due scritture, quella in prosa (in dialetto e in italiano) delle lettere e quella in poesia dei sonetti, siano tra loro unite da corrispondenze e sintonie.

A leggere i testi di Belli sarà il nostro Angelo Maggi.

Vi aspettiamo!

Marcello Teodonio

*******

CENTRO STUDI GIUSEPPE GIOACHINO BELLI

In collaborazione con Teatro di Roma – Teatro Nazionale

 

IL 996 DA ROMA ALL’EUROPA

a cura di Marcello Teodonio

 

Marcello Teodonio

“Duncue viecce si ce vòi vienì”

Corrispondenze linguistiche e tematiche tra le lettere e i sonetti di Belli

con Angelo Maggi

martedì 18 febbraio 2020, ore 17,00

Teatro Argentina – Sala Squarzina

 

 

ingresso libero fino ad esaurimento dei posti

Incontro al Teatro Argentina – 21 gennaio 2020

Cari amici,

riprendiamo i nostri incontri mensili al teatro Argentina. E il primo incontro si svolgerà martedì prossimo, 21 gennaio, alle ore 17, con un intervento di Laura Biancini sulle lettere di Belli, e in particolare come le lettere, le lettere sue e delle sue interlocutrici, possono diventare quasi un testo teatrale. E infatti a interpretarle ci saranno due nostri amici, due grandi attori delle scene del teatro contemporaneo, Annalisa Di Nola e Stefano Messina.

A questo primo incontro ne seguiranno altri, uno al mese, che riprenderanno poi da ottobre a dicembre. Durante l’anno poi il nostro Centro Studi svolgerà ben quattro convegni di studio:

  • a maggio sui poeti cantabraccio (con esibizione di poeti di ottave all’Istituto Nazionale di Studi Romani all’Aventino);
  • a settembre, sulla ricorrenza del 20 settembre e dei 150 anni di Roma capitale;
  • a novembre sulla figura del pittore romano Guglielmo Ianni, nipote di Belli e autore della prima biografia del nostro: il convegno lo svolgeremo a Palazzo Merulana, nel museo che accoglie alcuni quadri di Ianni;
  • sulla ricorrenza dei 70 anni dalla morte di Trilussa.

In ognuna di queste manifestazioni il momento della interpretazione e della lettura sarà centrale, in particolare, ovviamente, intorno alla figura di Trilussa cui dedicheremo molti incontri (tra cui quello nostro consueto del 7 settembre), all’Argentina, al Museo di S. Egidio, e speriamo anche in piazza davanti al suo monumento a Trastevere.

Come vedete dunque si tratta di un anno di grande intensità, che noi come al solito siamo ben lieti di proporvi, fedeli sempre a quello che ci unisce, e cioè l’amore per la poesia, per la nostra città, e ovviamente per il nostro “Belli immortale”.

Quest’anno poi il nostro Centro deve affrontare un momento formale importante, e cioè la trasformazione in Ente del Terzo Settore (un passaggio obbligatorio), con la conseguente necessità di cambiare il nostro statuto: e l’operazione, come capite, prevede costi piuttosto alti.

Vi rivolgiamo dunque un fervido appello per collaborare con noi in maniera fattiva a tutte queste operazioni, chiedendovi un contributo volontario di 50 euro per il 2020, a fronte del quale vi lasceremo regolare ricevuta (l’erogazione sarà detraibile nella dichiarazione dei redditi solo se pagate con assegno, bonifico, bollettino postale, con la causale: “erogazione liberale a sostegno delle attività del Centro Studi Giuseppe Gioachino Belli”), un tesserino con il quale potrete usufruire di vantaggiosi sconti sui biglietti del teatro Argentina, e avere l’abbonamento alla nostra rivista con il 50% di sconto (30 euro anziché 60).

Grazie per tutto quello che farete con noi e per noi.

Il Presidente del Centro Studi Giuseppe Gioachino Belli

Marcello Teodonio

*****

CENTRO STUDI GIUSEPPE GIOACHINO BELLI

In collaborazione con Teatro di Roma – Teatro Nazionale

 IL 996 DA ROMA ALL’EUROPA

a cura di Marcello Teodonio

 Laura Biancini

“Tua Cicia”

Suggestioni drammaturgiche nella corrispondenza di Belli

con Anna Lisa Di Nola e Stefano Messina

 

martedì 21 gennaio 2020, ore 17,00

Teatro Argentina – Sala Squarzina

*****

 

Convegno di studi sull’Epistolario di Giuseppe Gioachino Belli – 27 novembre 2019, 21 gennaio e 18 febbraio 2020

Cari amici,

in occasione dell’uscita dell’Epistolario (1814-1837) di Belli, a cura di Davide Pettinicchio (Macerata, Quodlibet, 2019), il Centro Studi Giuseppe Gioachino Belli propone un convegno di studi articolato in tre incontri dedicati alle lettere belliane e alle prospettive di ricerca aperte dalla scrittura epistolare ottocentesca.

Il primo incontro si svolgerà mercoledì 27 novembre alle ore 17 presso la Biblioteca Nazionale Centrale di Roma.

Gli altri due si terranno al teatro Argentina il 21 gennaio e il 20 febbraio 2020.

Vi aspettiamo!

 

Il Presidente del Centro Studi Giuseppe Gioachino Belli

prof. Marcello Teodonio

 

*******

Centro Studi Giuseppe Gioachino Belli

Biblioteca Nazionale Centrale di Roma

Teatro Argentina

 

CONVEGNO DI STUDI

“Mio caro Checco, ti scrivo ma non so quello che ti dirò”

L’epistolario di Giuseppe Gioachino Belli

 

27 novembre 2019

ore 17-19

Biblioteca Nazionale Centrale di Roma

  1. Giulio Vaccaro, “Mi confermo vostro affezionatissimo”. Scritture epistolari nell’Ottocento romano
  2. Marcello Teodonio, Le lettere come fonte della vita di Belli
  3. Eugenio Ragni, Le lettere di Belli come testo letterario
  4. Davide Pettinicchio, “Bellino mio”. Le lettere del conte Francesco Maria Torricelli

 

21 gennaio 2020

ore 17

Teatro Argentina

  1. Laura Biancini, Le lettere di Belli come testi da lettura scenica

 

18 febbraio 2020

ore 17

Teatro Argentina

  1. Rita Fresu, Belli epistolografo: dalla lingua letteraria alla lingua comune
  2. Leonardo Lattarulo, Le lettere come laboratorio dei sonetti

*******

Scheda del volume

Giuseppe Gioachino Belli, Epistolario (1814-1837), a c. di Davide Pettinicchio, Macerata, Quodlibet, 2019

– 1300 pagine;

– 597 lettere di Belli, di cui 150 completamente inedite;

– le lettere sono presentate in edizione critica;

– sono riportate anche, in forma completa o parziale, circa 500 lettere dei circa 100 corrispondenti;

– di tutte queste lettere, di Belli e dei suoi corrispondenti, si è lavorato sugli originali;

– il lavoro di ricerca si è svolto a Roma (Biblioteca Nazionale Centrale; Archivio Storico della Banca Unicredit; Archivio di Stato; Biblioteca Apostolica Vaticana; Biblioteca Museo Teatrale Siae), Bologna (Biblioteca Comunale dell’Archiginnasio), Firenze (Biblioteca Nazionale Centrale), Forlì (Biblioteca Comunale Aurelio Saffi), Fano (Biblioteca Federiciana), Fossombrone (Biblioteca Civica Passionei), Pesaro (Biblioteca Oliveriana), Macerata (Biblioteca Comunale Mozzi Borgetti), Spoleto (Archivio di Stato);

– è stato inoltre possibile visionare i documenti custoditi negli archivi privati degli eredi di Belli, di Amalia Bettini e di Antonio Lazzarini.

 

Incontro al Teatro Argentina – 15 novembre 2019

Cari amici,

continuiamo le nostre buone abitudini con un incontro al Teatro Argentina dedicato a una figura che ha ispirato il nostro Belli e un suo amico, Gaetano Donizetti: il ciarlatano. All’incontro parteciperanno il maestro Aurelio Canonici, che ci farà entrare dentro il laboratorio dell’Elisir d’amore, anche con ascolti dell’opera, e Stefano Messina, che interpreterà sonetti e brani di un testo teatrale di Belli: Il Ciarlatano, appunto.

Sarà dunque un pomeriggio di buona musica e buona letteratura, accompagnati da grandi protagonisti dello spettacolo e della cultura italiani.

Vi aspettiamo numerosi, anche perché dobbiamo parlarvi dei prossimi eventi del nostro Centro Studi.

Marcello Teodonio

*******

 CENTRO STUDI GIUSEPPE GIOACHINO BELLI

In collaborazione con Teatro di Roma – Teatro Nazionale

 

IL 996 DA ROMA ALL’EUROPA

a cura di Marcello Teodonio

Aurelio Canonici

Gambalunga e Dulcamara – I ciarlatani di Giuseppe Gioachino Belli e di Gaetano Donizetti

letture di Stefano Messina

 

in collaborazione con l’Associazione Culturale “Musica e Sofia”

 

venerdì  15 novembre 2019, ore 17,00

Teatro Argentina – Sala Squarzina

Omaggio a G. G. Belli – 11 settembre 2019

Cari amici,

riprendiamo come sempre i nostri incontri, dopo la pausa estiva, con l’Omaggio a Belli, che ormai da più di venti anni organizziamo per il 7 settembre, giorno della nascita del nostro grande. Solo che quest’anno, come vedrete, ricorderemo questa data il giorno 11, dalle ore 17… perché il luogo dove svolgeremo l’incontro, lo splendido chiostro dell’Istituto Nazionale di Studi Romani all’Aventino, il 7 è occupato da un altro evento.

Quest’anno l’omaggio a Belli cade nel venticinquesimo della nostra fondazione, e dunque a tutti i partecipanti distribuiremo un piccolo opuscolo nel quale ripercorriamo questi nostri primi 25 anni. Inoltre metteremo a disposizione, in omaggio, anche alcune nostre pubblicazioni.

Sarà l’occasione per salutarci, per rinnovare l’abbonamento alla nostra rivista, e alla fine per brindare tutti insieme a questi 25 anni, e ai prossimi.

Il Presidente del Centro Studi Giuseppe Gioachino Belli

prof. Marcello Teodonio

La Repubblica Romana del 1849 – Convegno di studi – 30 maggio 2019

Cari amici,
il nostro Centro Studi ha organizzato (con la Biblioteca di Storia Moderna e Contemporanea) un convegno di studi dedicato ad analizzare le vicende della Repubblica Romana del 1849 (di cui quest’anno si celebra il 170esimo anniversario) da un punto di vista particolare, e cioè di come quelle vicende siano state rappresentate dal dialetto nei romanzi, nella poesia, nei documenti dell’epoca (i giornali). Un’attenzione specifica sarà poi ovviamente riservata a Belli, che di quei momenti è testimone attento.
Vi aspettiamo!
Marcello Teodonio

*******

CONVEGNO DI STUDI

La Repubblica Romana del 1849
nella letteratura e nelle cronache in lingua e in dialetto
30 maggio 2019 – ore 16
Biblioteca di Storia Moderna e Contemporanea
via Michelangelo Caetani 32

Saluto di Patrizia Rusciani
Direttrice della biblioteca di storia moderna e contemporanea
Coordina Rosanna De Longis

1. Davide Pettinicchio, «Prospetto di universali miserie, raccapriccio d’illegali supplizî». Belli e la Repubblica del Quarantanove.
2. Emiliano Picchiorri – Giulio Vaccaro, I giornali della Repubblica Romana: una fonte per lo studio del dialetto
3. Valeria Tavazzi, «Il voto del popolo incarnato»: Ciceruacchio nella letteratura intorno alla Repubblica Romana
4. Kevin De Vecchis, Ciceruacchio. La fortuna linguistica e letteraria di un soprannome
5. Antonietta Angelica Zucconi, Gli autori della “Revue des deux mondes” e la Repubblica Romana
6. Marcello Teodonio, “Manifesti, arme, bandiere, / gente pe strada che s’abbraccicava”. La Repubblica Romana nella poesia romanesca

Conclusioni: Giuseppe Monsagrati

 

CSGGB – 2019 – 30 maggio – Convegno Repubblica Romana

Incontro al Teatro Argentina – 24 maggio 2019

Cari amici,

Padre Pietro Pirri (1881-1969) è stato uno studioso gesuita che si è interessato a molti argomenti: architettura gesuitica, massoneria, rapporti Stato-Chiesa nell’Ottocento, in particolare sulla Questione romana, arte minore umbra, ecc… Tra le sue varie pubblicazioni figura anche la cura alla prima edizione della Battaglia del Pian Perduto, un poemetto eroicomico in ottave in dialetto umbro-marchigiano su uno scontro armato tra Norcini e Vissani avvenuto il 20 luglio 1522. Nell’incontro che faremo il 24 maggio al teatro Argentina, alle ore 17, il testo sarà spiegato dal nostro socio Elio Di Michele e da Egildo Spada, e interpretato dal nostro Maurizio Mosetti.

Vi preannunciamo anche che il nostro prossimo incontro si svolgerà giovedì 30 maggio alle ore 16 alla Biblioteca di storia moderna e contemporanea, via Caetani 32, dove parleremo della Repubblica Romana, di cui quest’anno si celebra il 170esimo anniversario.

Un caro saluto a tutti

MarcelloTeodonio

Convegno di studi “Padre Pietro Pirri e La Battaglia del Pian Perduto” – 10 maggio 2019

CONVEGNO DI STUDI

“Una vita unicamente dedicata alla scrittura”

Padre Pietro Pirri e La Battaglia del Pian Perduto

10 maggio 2019 – ore 9,00

Archivio Storico Provincia Euro-Mediterranea della Compagnia di Gesù

Via degli Astalli 16, 00186 Roma

In occasione del cinquantesimo anniversario della morte di Padre Pirri, il Centro Studi Giuseppe Gioachino Belli si fa promotore con altri enti e istituti (Archivio Storico Provincia Euro-Mediterranea della Compagnia di Gesù, Archivum Romanum Societatis Iesu, BIM Cascia, CEDRAV, Comune di Cerreto di Spoleto, il formichiere) di un convegno a lui dedicato, come da locandina allegata.

Padre Pietro Pirri (1881-1969) è stato uno studioso gesuita che si è interessato a molti argomenti, sia sulla Compagnia che su altri ambiti: architettura gesuitica, massoneria, Storia della Compagnia di Gesù, rapporti Stato-Chiesa nell’Ottocento, in particolare sulla Questione romana, arte minore umbra, ecc… Tra le sue varie pubblicazioni figura anche la curatela alla prima edizione in stampa della Battaglia del Pian Perduto, poemetto in ottave in dialetto umbro-marchigiano su uno scontro armato tra Norcini e Vissani avvenuto il 20 luglio 1522, un’opera datata tra fine Settecento e inizi Ottocento, che nel corso del convegno verrà presentato in una nuova edizione critica con l’apporto di vari studiosi e il coordinamento del nostro socio Elio Di Michele.

CSGGB 2019 – Convegno Padre Pirri – 10 maggio

Maratona di lettura di Belli – 16 aprile 2019

Cari amici,

anche quest’anno con la Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali abbiamo organizzato la MARATONA di lettura di sonetti, e di altri testi, di Belli per ricordare e celebrare il Natale di Roma. Sarà una festa di lettura affidata a romani e non romani, uomini e donne, adulti e bambini.

L’incontro avverrà

martedì 16 aprile dalle ore 16

nella sala della Protomoteca, piazza del Campidoglio

Per accedere alla sala bisogna prenotare al numero 060608 e portare copia dell’invito qui allegato.

Vi aspettiamo!

 

Il Presidente del Centro Studi Giuseppe Gioachino Belli

Marcello Teodonio